Fattoria Didattica

Di seguito, la lista dei nostri percorsi formativi

  • Dal fiore al... Frutto

    Dal fiore al... Frutto

    Un meraviglioso percorso alla scoperta degli alberi da frutto in un momento speciale: la fioritura.
    Lo scopo è quello di far capire come da un fiore nasce un frutto, come si raccoglie e quali percorsi segue il frutto prima di arrivare sulle nostre tavole.
    DAL FIORE... Lo scopo del percorso è quello di conoscere il meraviglioso mondo degli alberi da frutto presenti nella nostra azienda agricola ( ciliegi, meli, peschi, albicocchi, frutti antichi) in un momento fondamentale: la fioritura. Attraverso il contatto diretto con l’albero , impariamo a conoscere le parti della pianta :radici, tronco,rami,fiori,foglie,semi, accompagnati anche dalla canzone col testo scritto da Gianni Rodari ‘Ci vuole un fiore’. ...AL FRUTTO!!!! Lo scopo del percorso è quello di far capire ai bambini come da un fiore nasce un frutto, come si raccoglie e quali percorsi segue prima di arrivare sulle nostre tavole. Nasce così la conoscenza dei prodotti della terra e soprattutto di quelli tipici del nostro territorio: ad esempio le ciliegie , perchè si apprezzino la frutta e le verdure di stagione per un’alimentazione più sana , gustosa e ricca di vitamine.

    + APPROFONDISCI

  • Dalla vite all'aceto Balsamico tradizionale di Modena

    Dalla vite all'aceto Balsamico tradizionale di Modena

    Il percorso ha l'obbietivo di riscoprire la più antica tradizione di Vignola: la vigna.
    Un magnifico viaggio alla scoperta della vendemmia, la pigiatura coi piedi, la maturazione ed il prodotto che ha reso famose le nostre località: L'ACETO BALSAMICO TRADIZIONALE DI MODENA.
    DALLA VITE... Il percorso ha l’obiettivo di riscoprire quella che era la tradizione più antica di Vignola: la vigna. Da dove deriva il nome della nostra bella città VIGNOLA? Come sono fatti la vite, i grappoli e gli acini? Quali sono le fasi della maturazione dell'uva, come si vendemmiava ieri e come lo si fa oggi (passaggio dalla vendemmia manuale a quella meccanica). Giochiamo con l’uva! Togliamoci le scarpe e lavoriamo con i piedi; proviamo la sensazione di "pigiare" l'uva come facevano una volta i nostri nonni! ...ALL'ACETO BALSAMICO TRADIZIONALE DI MODENA Il percorso ha lo scopo di far capire che con l’uva oltre al vino, si ottiene un prodotto che ha reso famose le nostre località: l’ ACETO BALSAMICO TRADIZIONALE DI MODENA. Uva non solo da mangiare, anche da ‘bere’!!!! Visita ad una tradizionale acetaia dove, attraverso un percorso didattico, si farà capire come per ottenere un prodotto di qualità conosciuto in tutto il mondo, l’elemento essenziale sia il TEMPO.

    + APPROFONDISCI

  • Orto che passione

    Orto che passione

    Impariamo a coltivare gli ortaggi: cosa fa un contadino? Quali sono gli strumenti? Come nasce la verdura e l'importanza delle stagioni.
    Scoprire la magia della vita agricola: le azioni, il lavoro, gli attrezzi che si utilizzano per far arrivare il tutto sulle nostre tavole.
    Lo scopo è quello di imparare a coltivare gli ortaggi. Dopo una breve spiegazione sulle regole da seguire nell’orto e come si prepara la terra per la coltivazione, zappa in spalla e via, a toccar con mano quello che fanno i contadini giornalmente. Il fine di questo percorso è conoscere la crescita della verdura e l’importanza della stagionalità, saper raccogliere i frutti al momento giusto, cosa cresce dentro la terra e cosa spunta fuori, capire l’importanza dell’acqua, e scoprire la magia della vita agricola: le azioni, il lavoro , gli attrezzi che si usano e la fatica che fa l’agricoltore per far arrivare tutto sulle nostre tavole.

    + APPROFONDISCI

  • La magia delle mele

    La magia delle mele

    Quanto sappiamo sulle mele? Mondi fantastici, colmi di magia, ma anche di racconti di nostri tempi, ricordi dei nostri nonni legati alla nostra terra.
    Eh sì, perchè Vignola è una città ricca di tradizioni antiche, come per l'uva, dal succo di mele si ricava un'altra prelibatezza: l'Agronettare balsamico di mele.
    Quanto sappiamo sulle mele? Qual è la loro storia? Mondi fantastici, colmi di magia, ma anche racconti dei nostri tempi, ricordi dei nostri nonni legati alla nostra terra. Eh sì, perché Vignola è una città ricca di tradizioni antiche. Come per l’uva, dal succo delle mele, si ricava un’altra prelibatezza tutta da gustare: l'Agronettare Balsamico di Mele. Antica tradizione, come antica è la nostra città! La nostra azienda agricola, è stata la prima a far riscoprire questo prodotto tipico. Attraverso un percorso didattico, si vuole far riscoprire il gusto dell’antico e del processo di invecchiamento del prodotto. Sviluppare il senso dell’olfatto, scoprendo quanti profumi possono esserci in un’acetaia. Capire il procedimento dell'invecchiamento attraverso cartelloni, miniature e, perché no, anche mettendo in atto una piccola scenetta!

    + APPROFONDISCI

  • Mondi invisibili: il mondo dei batteri

    Mondi invisibili: il mondo dei batteri

    Lo spunto è dato dallo studio della catena alimentare, ed in particolare, dalla curiosità e simpatia dimostrata per esseri piccolissimi: i decompositori.
    L’attività è proposta tenendo conto delle modalità della ‘progettazione partecipata’ nella quale gli alunni hanno il ruolo di soggetti-attivi. Lo spunto è dato dallo studio della catena alimentare e, in particolare , dalla curiosità e ‘simpatia’ dimostrata per esseri piccolissimi: i Decompositori. Attraverso l’utilizzo del Microscopio , i bambini ‘toccano con mano’ il fenomeno della formazione della muffa: ciò consentirà di apprendere con più consapevolezza, suscitando l’interesse che promuove la capacità di analisi, approfondimento, collegamento e sintesi.

    + APPROFONDISCI

  • Progetto acqua

    Progetto acqua

    L'obbiettivo è quello di far conoscere ai bambini il ciclo naturale dell'acqua che consente la vita sul nostro pianeta.
    Andremo alla scoperta del fiume Panaro, indagheremo sui cambiamenti avvenuti nel corso degli anni oltre a far capire quanto sia importante per le aziende agricole avere disponibilità idrica.
    L'obiettivo del percorso è quello di far conoscere ai bambini il ciclo naturale dell’acqua che consente la vita sul nostro pianeta. Andremo alla scoperta del fiume Panaro, indagheremo sui cambiamenti avvenuti nel corso degli anni e cosa possiamo fare noi per salvaguardare il nostro territorio, oltre a capire quanto sia importante per le aziende agricole avere disponibilità idrica per far crescere le piante. Potremo scoprire diversi modi per irrigare i campi ( a goccia, a spruzzo, a scorrimento, ecc...), quelli scelti dalla nostra azienda agricola e il perché di questa scelta ( tipologie diverse di terreni, pendenze, vicinanza dal fiume).

    + APPROFONDISCI

  • Giochiamo con la Geografia

    Giochiamo con la Geografia

    Attraverso il gioco, impareremo a comprendere e riconoscere le trasformazioni fisiche del nostro paesaggio.
    Com'è cambiata Vignola nel corso degli anni? Osserviamo e descriviamo attraverso l'ausilio di fotografie e di mappe quella che è la realtà del nostro territorio.
    La geografia, non è il tuo forte? Potrebbe anche essere noiosa, ma forse non ci hai mai giocato! Se vuoi provare a farlo, sei nel posto giusto. Attraverso il gioco, impareremo a comprendere e riconoscere le trasformazioni fisiche del nostro paesaggio. Com’è cambiata Vignola nel corso degli anni? Osserviamo e descriviamo attraverso l’ausilio di fotografie e di mappe quella che è la realtà del nostro territorio.

    + APPROFONDISCI

  • In fattoria scopriamo... i sensi

    In fattoria scopriamo... i sensi

    L'obbiettivo di questo percorso è quello di far risvegliare tutti i 5 sensi, attraverso l'esperienza diretta della natura.
    L’obiettivo di questo percorso è quello di far risvegliare tutti i cinque sensi del bambino attraverso l’esperienza diretta della natura. Di seguito alcuni esempi di gioco da proporre ai bambini precedentemente bendati: TATTO: Tocchiamo la terra, la frutta, i fiori, le foglie, ecc... E ascoltiamo cosa ci trasmettono, capiamo se riusciamo a immaginare quello che non vediamo solo sentendone la consistenza e la temperatura. UDITO: Immersi nella natura ascoltiamo per alcuni minuti tutti le sonorità che ci circondano e attraverso un gioco a squadre, capiamo cosa non siamo riusciti a percepire; che differenza c’è tra rumori che solitamente sentiamo mentre siamo a scuola, a casa o in città. VISTA: Abbinamenti colore/elemento naturale (sempre gioco a squadre). OLFATTO: Annusiamo quello che ci viene presentato e cerchiamo di capire che cosa stiamo annusando. GUSTO: Divertiamoci ad associare i sapori con l'elemento appropriato.

    + APPROFONDISCI

  • Io non mi rifiuto

    Io non mi rifiuto

    Percorso sulla valorizzazione della raccolta differenziata, anche per i prodotti "fitosanitari" utilizzati in campo agricolo.
    In natura il concetto di rifiuto non esiste: tutto ciò che viene scartato, se è naturale, viene rintrodotto nell'ambiente e rimesso in circolo.
    In un mondo che produce sempre più rifiuti non sappiamo più come fare a sbarazzarcene: eppure la Terra ha provveduto per miliardi di anni a smaltire "da sola" i rifiuti, senza arrecare alcun danno all’ambiente. In Natura il concetto di rifiuto non esiste: tutto ciò che viene scartato (se è naturale!) viene reintrodotto nell’ambiente e rimesso in circolo. Questa è la lezione che dobbiamo imparare dalla natura: produrre oggetti e beni che possano essere assorbiti dall’ambiente una volta terminato il loro utilizzo. E tu, sei pronto ad aiutare la Terra? Percorso sulla valorizzazione della raccolta differenziata, anche per i prodotti ‘fitosanitari’ utilizzati in campo agricolo.

    + APPROFONDISCI

  • serate a tema

    serate a tema

    Profumi, sapori, colori e sensazioni del nostro prodotto di punta: L'agronettare balsamico di mele. Degustare, conoscere i segreti che vi stanno dietro alla storia, gli ingredienti e gli abbinamenti... L'acetaia Antichi sapori di Nonno Emilio propone serate di degustazione.
    L’Agronettare Balsamico di Mele è un prodotto d’impatto, che colpisce subito, al primo assaggio, per qualità e bontà unica. Ma se si vuole entrare nella complessità di questo prodotto, se ci si vuole introdurre nelle miriade di profumi, sapori , colori, sensazioni che incredibilmente sa evocare, occorre un’attenta degustazione. Degustare, conoscere i segreti che vi stanno dietro, la storia, gli ingredienti, gli abbinamenti. E’ sapere. L’Acetaia Antichi Sapori di Nonno Emilio propone serate di degustazione del suo prodotto. Le serate saranno animate da un vero esperto, che guiderà i partecipanti nella conoscenza delle nostre tradizioni e li accompagnerà in questo percorso ricco di emozioni.

    + APPROFONDISCI

  • Bevande inconsuete: il caffè di ghianda

    Bevande inconsuete: il caffè di ghianda

    Prodotto ricordato come un retaggio di povertà, le ghiande, forma fruttifera dell'albero della quercia, sono state per molto tempo una risorsa per l'alimentazione umana.
    Scoprirete la tostatura delle ghiande, la macinatura fino alla preparazione del caffè, che essendo una bevanda totalmente priva di caffeina, anche i più piccoli potranno assaggiare.
    Prodotto ricordato come un retaggio di povertà, le ghiande, forma fruttifera dell’albero della quercia , sono state per molto tempo una risorsa per l’alimentazione umana, soprattutto per le classi meno abbienti. Si effettuerà la tostatura delle ghiande all’interno di un artefatto metallico di forma cilindrica e forato, appoggiato sul camino. Dopo di che si procederà con la macinatura tramite un moderno ‘macina caffè’, e si passerà poi alla preparazione della bevanda vera e propria. Inoltre, essendo una bevanda totalmente priva di caffeina, anche i più piccoli potranno assaggiare questa “stramba“ bevanda: caffè, non-caffè!

    + APPROFONDISCI

  • C'era una volta la "Rezdora"

    Non tutti sanno chi è questa figura importantissima per il nostro territorio: la reggitrice del desco familiare, la massaia governante e cuoca che amministrava con oculatezza e sapienza le risorse alimentari della casa. Se la cucina Modenese è diventata un simbolo internazionale del mangiar bene, in gran parte il merito è suo!
    Non tutti sanno chi è questa "figura" importantissima per il nostro territorio. La reggitrice del desco familiare, la massaia –governante -cuoca che amministrava con oculatezza e sapienza le risorse alimentari di casa. Se la cucina modenese è diventata un simbolo internazionale del mangiar bene, in gran parte il merito è suo. Ma è sempre più difficile trovarle. Nel giro di pochi anni, quindi,  si rischia di veder scomparire quel patrimonio di tradizione, di cultura, di “saper fare” che per secoli hanno custodito il nostro patrimonio culinario. Questo percorso ha l’obiettivo di recuperare questo tesoro di conoscenze ed esperienze, attraverso ‘il toccare’ con mano quello che è un piatto tipico delle nostre zone: "La Crescentina". Da tutti chiamata erroneamente ‘Tigella’, impareremo a impastare e a ottenere questa specialità ,e vedremo come la cottura sia cambiata nei corso degli anni. Dalla tipica cottura nelle "Tigelle" di terracotta sul fuoco del camino, alla forma più moderna , grazie all’ausilio di macchinari moderni ( impastatrice, ‘cottole’, ecc…).

    + APPROFONDISCI

fiore

ED INOLTRE…

GIOCHI DIDATTICI E LABORATORI
Ampia scelta di giochi didattici e di laboratori in abbinamento all’attività scelta. Giochi divertenti da fare all’aperto quando il tempo lo permette ma anche giochi al chiuso quando non si può proprio stare all’aria aperta. Laboratori che stimoleranno la partecipazione dei ragazzi attraverso il “toccare con mano”. Non solo teoria, ma tanta,tanta pratica: i giochi ed i laboratori potranno essere scelti, in fase di pre-visita, direttamente dagli accompagnatori.
DOCUMENTAZIONE:
Documentazione appropriata all’età dei visitatori; esaustiva e di facile comprensione; schede di lavoro “OGGI MI DIVERTO CON…”; cartellonistica; videoproiettore con monitor, ecc…
SPUNTINI:
A tutti i visitatori, si offriranno deliziosi spuntini, prodotti genuini appropriati all’età dei visitatori e alla stagione: piccole bruschette, spuntini di frutta fresca o frullata, stuzzichini di Parmigiano Reggiano e Aceto Balsamico, ecc…